La polisonnografia e gli altri esami strumentali

12 Nov 2019 DIAGNOSI E CURA

POLISONNOGRAFIA NOTTURNA DI LABORATORIO

E’ l’esame di maggior affidabilità nella medicina del sonno:

– Registrazione Video-EEG-polisonnografica notturna, con inizio la sera, presso le camere dei Laboratorio di Medicina del Sonno. L’esame termina la mattina successiva.

– Il montaggio varia a secondo delle indicazioni diagnostiche, e può comprendere elettrodi sul cuoio capelluto, di fianco agli occhi, sul collo, sensori a torace, addome, davanti al naso, sulle gambe ed eventualmente sulle braccia o in altri distretti muscolari.

– La registrazione si svolge durante la notte in locale idoneo, la “camera del sonno”, dove il paziente, collegato all’apparecchiatura e sotto monitoraggio video, potrà dormire.

– Utile presentarsi con il necessario per la notte.

– Le video-immagini acquisite a scopo diagnostico, salvo diversa indicazione scritta del paziente, vengono distrutte dopo la refertazione dell’esame.

POLISONNOGRAFIA NOTTURNA PORTATILE

– E’ una registrazione polisonnografica attraverso apparecchiatura portatile (tipo Holter).

– Il montaggio varia a secondo delle indicazioni diagnostiche, e può comprendere elettrodi sul cuoio capelluto, di fianco agli occhi, sul collo, sensori a torace, addome, davanti al naso, sulle gambe ed eventualmente sulle braccia

– E’ utile presentarsi con abbigliamento idoneo (con apertura sul davanti: camicia, maglia con zip).

– Tempo di preparazione circa 1 ora; dopodiché il paziente potrà tornare al domicilio, comportandosi normalmente, ma cercando di evitare situazioni e comportamenti fonte di artefatti (uso del cellulare; masticazione di chewingum).

– Il giorno seguente il paziente dovrà ripresentarsi per la rimozione dell’apparecchiatura (durata dell’operazione circa 15 minuti).

POLISONNOGRAFIA DIURNA DI LABORATORIO

Descrizione dell’esame

– Registrazione pomeridiana nelle camere dei Laboratorio di Medicina del Sonno

– Il montaggio varia a secondo delle indicazioni diagnostiche, e può comprendere elettrodi sul cuoio capelluto, di fianco agli occhi, sul collo, sensori a torace, addome, davanti al naso, sulle gambe ed eventualmente sulle braccia

– Il paziente viene fatto accomodare in una camera insonorizzata e climatizzata dove, collegato all’apparecchiatura e sotto monitoraggio video, potrà dormire.

– L’esame termina dopo circa due ore.

– E’ opportuno presentarsi con abbigliamento idoneo (con apertura sul davanti: camicia, maglia con zip).

– Le video-immagini acquisite a scopo diagnostico, salvo diversa indicazione scritta del paziente, verranno distrutte dopo la refertazione dell’esame.

MONITORAGGIO CARDIORESPIRATORIO (III LIVELLO)

Descrizione dell’esame

– Registrazione polisonnografica attraverso apparecchiatura portatile (tipo Holter)

– Il paziente viene preparato nel pomeriggio con l’applicazione dell’apparecchiatura che prevede il posizionamento di sensori al dito indice di una mano, al torace, all’addome e al naso; tempo di preparazione circa 20 minuti.

– E’ utile presentarsi con abbigliamento idoneo (con apertura sul davanti: camicia, maglia con zip) e indossare una maglietta intima (così da non posizionare l’apparecchiatura a contatto diretto con la cute).

-il giorno seguente il paziente si ripresenta per la rimozione dell’apparecchiatura (durata dell’operazione circa 10 min).

 
TEST POLISONNOGRAFICI DEL LIVELLO DI VIGILANZA – MSLT

– Registrazione Video-EEG-poligrafica in laboratorio, secondo una procedura standardizzata che prevede l’esecuzione dell’esame in quattro/cinque  momenti della giornata, ad orari prestabiliti (ore 10:00, 12:00, 14:00, 16:00, 18:00).

– La notte precedente l’esame il paziente viene sottoposto a polisonnografia notturna.

– La registrazione si svolge in ambiente idoneo a favorire il sonno, ed il paziente viene invitato a dormire al momento dello spegnimento delle luci.

TEST POLISONNOGRAFICI DEL LIVELLO DI VIGILANZA – MWT

– Registrazione Video-EEG-poligrafica in laboratorio, secondo una procedura standardizzata che prevede l’esecuzione dell’esame in quattro sedute nella giornata di 40 minuti, ad orari prestabiliti (ore 10:00, 12:00, 14:00, 16:00).

– La notte precedente l’esame il paziente può essere sottoposto a polisonnografia notturna.

– La registrazione si svolge in ambiente parzialmente idoneo a favorire il sonno (illuminazione pari a  7.5 Watt), ed il paziente viene invitato a restare sveglio durante lo svolgimento dell’esame.

 
ACTIGRAFIA

E’ l’esame strumentale più semplice e tollerabile per la valutazione dei disturbi del sonno.

– Registrazione dell’alternarsi di stati di attività e riposo continuata per 7-14 giorni. Permette di ricostruire il pattern del ritmo sonno-veglia.

– Viene eseguito tramite un tramite sensore al polso del braccio non dominante (a sinistra se siete destrimani), grande come un orologio.

Condividi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+