In vivo clonal expansion and phenotypes of hypocretin-specific CD4+ T cells in narcolepsy patients and controls

27 Nov 2019 PUBBLICAZIONI

La perdita dei neuroni ipocretino (HCRT)-secernenti nell’ipotalamo laterale di soggetti affetti da narcolessia causa una struttura del sonno anormale caratteristica di questa patologia. Studi precedenti hanno evidenziato una forte associazione della malattia con un particolare allele dell’antigene leucocitario umano (HLA)-DQ6 e con il segmento J24 del gene che codifica per il recettore delle cellule T di tipo α (TRA α) suggerendo che le cellule T prelevate dai pazienti se stimolate in vitro potrebbero attaccare e distruggere l’HCRT.

In questo studio, pubblicato su Nature Communications nel novembre 2019, gli autori presentano la prova in vivo dell’espansione delle cellule T CD4+ caratterizzate dal tetramero DQ6-HCRT+/TRAJ24+ in soggetti con e senza la narcolessia ma tutti DQ6 positivi. Gli autori hanno identificato i clonotipi TCRαβ TRAJ24+ codificati da regioni genetiche identiche α/β in cellule T CD4+ in due pazienti e due controlli. Il clonotipo caratterizzato dalla presenza dell’allele G nel TRAJ24 si espande solo nei due pazienti mentre il clonotipo caratterizzato dalla presenza dell’allele C si espande in un controllo.

Inoltre, il tetramero rappresentativo del TCR con l’allele G mostra una reattività al segnale dato con il frammento peptidico dell’HCRT87-97 evidenziando come l’espansione clonare delle cellule T aventi l’allele G esibiscano un fenotipo effettore non convenzionale. L’analisi degli autori dell’espansione delle cellule TRAJ24+ reattive all’HCRT in vivo apre la via a futuri studi sull’aspetto autoimmune della narcolessia.

Dott.ssa Monica Moresco

Ricercatore presso IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna

Condividi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+