DON’T WORRY, BE HAPPY (and SLEEP): il sonno contribuisce alla nostra felicità

30 Set 2020 ARTICOLI

A partire dall’ormai ben noto legame tra sonno e benessere, un gruppo di studiosi ha condotto un’interessante indagine sulla relazione tra Felicità e Sonno in numerosi Paesi, coinvolgendo 72.819 adulti dai 18 agli 85 anni d’età. Lo studio è stato presentato al XXV Congresso dell’European Sleep Reasearch Society (ESRS). I dati relativi a ben 1.234.462 notti sono stati ottenuti mediante una specifica app per monitorare il sonno (SleepScore Mobile). Gli indici di Felicità sono stati acquisiti dal “World Happiness Report 2020”, contenente le valutazioni di benessere delle popolazioni di 156 nazioni.

I risultati nella figura di seguito riportata delineano chiaramente una relazione positiva tra l’indice di Felicità di ciascuno dei 26 paesi coinvolti e il tempo totale di sonno rilevato nelle rispettive nazioni (r=0.69). Vale a dire che chi dorme più a lungo ha anche un indice di felicità più elevato.

Sebbene tale riscontro non consenta di evidenziare delle relazioni causali tra sonno e felicità, rappresenta certamente un’ulteriore prova – trasversale nei diversi paesi del mondo – della rilevanza che il sonno di buona qualità riveste nella vita (e nel relativo benessere) di ciascun individuo.

Serena Scarpelli, comitato editoriale AIMS

Condividi

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search

+